La Mediazione

Mediazione e conciliazione, Ente di Formazione Parasio s.r.l. Imperia

Cos’è la Mediazione.

 

Apre l’organismo di mediazione dell’ente di Formazione Parasio s.r.l.

E’ diventato operativo l’Organismo di Mediazione istituito presso gli Uffici dell’ Ente di Formazione Parasio, in Viale Matteotti n. 11/17 ad Imperia, struttura già da tempo affermata nel settore della formazione professionale e da oggi anche in grado di offrire un servizio efficace, competente e riservato nella risoluzione delle controversie.

L’organismo, iscritto con provvedimento n. 522 emesso in data 30 gennaio 2012, al registro degli organismi di conciliazione presso il Ministero della Giustizia, mette a completa disposizione del cittadino una struttura nuova, facilmente raggiungibile, in grado di gestire l´intero iter del procedimento di mediazione in modo pratico e veloce, avvalendosi della competenza di mediatori professionisti specializzati, nonché di una segreteria in grado di soddisfare ogni giorno, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, ogni richiesta ed esigenza.

Come noto, il decreto legislativo del 4 marzo 2010 n.28, stabilisce che la procedura di mediazione possa essere amministrata esclusivamente da un organismo, pubblico o privato, accreditato dal Ministero della Giustizia.

Scorgendo nell’introduzione di questa disposizione una grande opportunità per migliorare e valorizzare l’assistenza legale in tale ambito, l’Organismo di Mediazione presso l’Ente di Formazione Parasio nasce proprio per l’incontro delle volontà della struttura con quelle di alcuni avvocati liguri, accomunati dalla consapevolezza della necessità di offrire alla collettività una modalità di risoluzione delle controversie civili e commerciali, alternativa e differente rispetto all’ordinario ricorso all’Autorità Giudiziaria.

 

Come fare.

Richiedere una procedura di mediazione è un’operazione molto semplice e veloce.

Una volta effettuato il collegamento sul sito dell’Ente di Formazione Parasio, nella pagina dedicata alla conciliazione, basta accedere alla sezione relativa alla modulistica e scaricare il documento denominato “Richiesta avvio mediazione”.

La domanda contiene tutti i dati necessari per l’inoltro della pratica e va compilata in tutte le sue parti con le generalità del proponente e della persona fisica o giuridica da convocare (con sezioni ulteriori per l’eventuale presenza di altre parti che abbiamo un qualsiasi coinvolgimento o interessamento all’interno della controversia), una breve descrizione della controversia e delle motivi da cui è scaturita, l’indicazione del valore della stessa (se conosciuto o comunque determinabile) e della documentazione che si intende allegare, nonché la scelta, facoltativa, del mediatore che tratterà la questione ed effettuerà il tentativo di conciliazione che rappresenta la finalità principale a cui è rivolto tutto il procedimento.

A ciò si aggiunge la sottoscrizione, separata e specifica, del rilascio del proprio consenso per il trattamento dei dati personali, come previsto dal Decreto Legislativo 196/2003.

Continua a leggere >>

Commenti chiusi